domenica 15 settembre 2013

De Olho No Cartaz, 4

Maliziosi lettori del Blog di Mundo, buona domenica! Mentre finite di SORBIRVI il mio primo monologo audio, arriva oggi, in ritardo rispetto a questa settimana - ma anche in anticipo rispetto alla prossima - il quarto appuntamento con De Olho No Cartaz, la rubrica del Blog di Mundo che vi mostra i cartelloni pubblicitari portoghesi come fossero pezzi d'Arte Contemporanea.
Ora, dovete sapere che ritorno stasera da uno spleeendido fim-de-semana trascorso tra Setúbal e il vicino Parque Natural da Arrábida, ovvero tra montagne di delizioso Choco Frito.....




....E acque cristalline e quentinhas....


(come quelle della spiaggia di Portinho da Arrábida).

Ma anche in quest'angolo di paradiso, a tratti selvaggio, é possibile ammirare un capolavoro della civilizzazione: un cartaz impossibile da ignorare, proprio nel bel mezzo della spiaggia, che dovrebbe farci venire voglia di mangiare qualcosa di fresco. Perché alla fin fine, ouh! Siamo di fronte all'oceano e fa un caldo boia. Ma come spesso accade quando dietro a questi consigli per gli acquisti c'é una certa multinazionale italiana del gelato confezionato, si finisce per ricevere suggestioni di ben altro tipo.


Ora, con la Senhora Mundo, stiamo godendoci questa bella giornata di sole...


Sciallatissimi.
...Quando improvvisamente giunge la fatidica fame da spiaggia. Dice: ci andiamo a prendere un gelato? E perché no? A pochi metri da noi c'é un invitante chioschetto della Olá, nome portoghese dell'Algida; l'azienda ha infatti adottato un unico logo in tutte le nazioni in cui è presente (il cuore stilizzato bianco su sfondo rosso), ma ha un nome locale in vari Paesi: Pinguino in Ecuador, Frigo in Spagna, Eskimo in Croazia e per l'appunto Olá (ovvero Ciao) in Portogallo.

Fatto sta che arrivati al chiosco notiamo questi due spaventosi cartelloni....





 ....Il primo dei quali mostra una coppia di innamorati - o di trombamici, chi lo sa - spartirsi un Cornetto...


Mentre lei é visibilmente ubriaca, lui ha un'espressione un pó, come dire, sangu míu ti piaci? Mancia, cá poi quannu arrivamu á casa tú rugnu iu ú gelato. Espressione palermitana che tradotta vuol dire, piú o meno: Cara ti piace? Mangia che poi te ne compro un'altro.

Ma accanto a questa, tutto sommato, CONDIVISIBILE visione, c'é n'é un'altra. Questa:




Vediamola piú da vicino:



Ancora piú vicino:



Maledetto Calippo. 

2 commenti:

  1. sei troppo simpatico...

    RispondiElimina
  2. 1) Il cornetto NON SI DEVE spartire
    2) Secondo me lady calippo avrebbe avuto piú successo :D
    Saudações
    Tinuccia

    RispondiElimina

Tutti i commenti che saranno ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine od onorabilità di terzi, saranno rimossi. Saranno altresì rimossi commenti considerati spam, razzisti e che contengano dati personali non conformi al rispetto della norma sulla Privacy vigente.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...