martedì 10 aprile 2012

Lisboa: m'illumino d'immenso

"Non ci sono per me fiori che siano pari al cromatismo di Lisbona sotto il sole", scriveva Fernando Pessoa nel Livro do Desassossego. Effettivamente, se c'è una cosa che di Lisboa lascia esterefatti è la sua meravigliosa luce; un bagliore accecante e quentinho che inonda le strade della città, avvolge i predios colorati, impatta sul rio Tejo e tutto brilla, luccica e - come sostiene Pereira - sfavilla. Filmata, cantata e descritta da artisti e visitatori di tutto il mondo, la famosa, unica luz di Lisboa è uno dei motivi per i quali uno ama visceralmente questa città e non riesce a starne troppo tempo lontano, che poi ci viene la saudade e sospira tutto il giorno come un pirla innamorato.
Chi vive qui sa di cosa parlo. Per tutti gli altri, ci sono come sempre le mie foto. Vamos là!

Ieri mattina, approfittando di un aguardadissimo giorno di folga - che in Italia era Pasquetta e noi immigrati che lavoriamo per il mercato italiano si fa festa pure noi - sono tornato al Miradouro di Santa Catarina, meglio noto come Miradouro de Adamastor, per via della statua che domina la sua piazza...

Questa.
...Raffigurante, per l'appunto, Adamastor, mitologico gigante tramutato in pietra da Zeus in un momento di giramentodicoglioni.

Dal miradouro è possibile godere di una delle viste più belle viste sulla città e sul fiume. Ora, immaginate di sedervi sull'erba, sotto a un tiepido sole primaverile, e che un leggero ventinho vi passi tra i capelli; immaginate che sia presto e che i punkabbestia non siano ancora arrivati e perciò siete tranquilli che nessuno può venirvi a cagar... a, emh, chiedere una cartina, un filtrino, um cigarro o un gettone; immaginate che non ci sia alcun rumore molesto attorno a voi, appena un lieve brusio.












State ascoltando Lisboa, e bagnandovi della sua luce. State in pratica serenamente DORMENDO sdivacati per terra. Fino a quando non vi sentite puntellare il fianco, aprite di colpo gli occhi e vi accorgete che son passate tipo due ore. Davanti a voi c'è ora un coso sorridente coi dreads lunghi fino al coolo e la faccia puntellata di piercing.

"Desculpa, tens um cigarro?"

Tenho -___-

4 commenti:

  1. Eh si', lo sappiamo bene noi!
    Quanta poesia ispira!
    Ma anche chi ci viene nel periodo giusto se ne innamora. Come resisterle? Impossibile.

    La mia visione la trovi QUA, se vuoi conoscerla :)

    RispondiElimina
  2. Chi vive qui sa di cosa parlo
    Eh sì...

    RispondiElimina
  3. @ elle: "Perdersi di stupore ogni volta". E' verissimo, è facilissimo :)
    Ahahahaha aiuuutooooooo

    RispondiElimina
  4. Ozio al miradouro de Santa Catarina? Ma è la mia specialità! :-)

    RispondiElimina

Tutti i commenti che saranno ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine od onorabilità di terzi, saranno rimossi. Saranno altresì rimossi commenti considerati spam, razzisti e che contengano dati personali non conformi al rispetto della norma sulla Privacy vigente.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...